Personaggi della vela: Marco Nannini

Marco Nannini

Giovane italiano ( anche se lui si definisce meta’ inglese avendo trascorso meta’ della sua vita in Inghilterra) impegnato nel mondo della finanza, ha abbandonato questa attivita’ nel 2006 per dedicarsi a tempo pieno alla vela e alla navigazione in solitario. Partecipa con successo alla OSTAR del 2009. Nonostante i suoi progetti lo volessero crescere gradualmente con barche e in classi minori nel professionismo, qualche mese fa ha acquistato un classe 40 e sta pianificando il suo sogno: Global Ocean Race 2011  attraverso la Route du Rhum 2010.

Il suo sito, il suo blog, video, foto ed altro www.marconannini.com

 

Il trofeo Jules Verne

Jules Verne Trophy

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera

Il Jules Verne Trophy è un premio per la più veloce circumnavigazione del mondo con Qualsiasi tipo di yacht senza RESTRIZIONI Sulle dimensioni del personale DI CUI La Nave è registrata con l’organizzazione e ha Pagato un biglietto d’ingresso. Il trofeo fu Assegnato al primo yacht Che ha navigato in tutto il mondo in meno di 80 giorni. Il nome del premio è un riferimento al Jules Verne Romanzo Il Giro del mondo in ottanta giorni Dove Phileas Fogg fece il giro del mondo in 79 giorni 6 ore e 15 minuti e 56 secondi. L’attuale titolare è Orange II timonato da Bruno Peyron in 50 giorni 16 ore e 20 minuti e 4 secondi.

L’idea originale di questo concorso è Stata attribuita uno Yves Le Cornec nel 1985. Le regole Sono stato definito nel 1990. Una Commissione è Stata messa in atto per garantire il Rispetto delle Norme e fairplay. Questa Commissione includono Peter Blake, Florence Arthaud, Jean François Coste, Yvon Fauconnier, Gabrie Guilly, Robin Knox-Johnston, Titouan Lamazou, Yves Le Cornec, Bruno Peyron, Olivier de Kersauson, E Didier Ragot.

Il Jules Verne Trophy è aggiudicato al challenger Che batte il precedente record di Jules Verne del viaggio intorno al mondo a vela. Il vincitore detiene il trofeo fino al momento in CUI Il suo Viene migliorato record.

  • Il punto di partenza del Trofeo Jules Verne è definito da una linea immaginaria tra la Créac’h faro Il Ouessant (Ouessant) Island, Francia, E la Lizard Lighthouse, UK. Circumnavigare il mondo, lasciando i capi di Buona Speranza, LeeuwinE Horn ONU Porto. Attraversare la linea di partenza Nella Direzione Opposta.
  • La linea di partenza è aperta a partire Dalla ratifica ufficiale delle regole del Trofeo da parte del World Speed Sailing Record del Consiglio.
  • La PROPULSIONE della barca DEVE venire Esclusivamente dalle FORZE della natura del vento ed equipaggio.
  • Il Jules Verne Trophy è aperto uno Qualsiasi tipo di imbarcazione senza alcuna restrizione.
  • Dimensione dell’equipaggio non è Limitato.
  • La circumnavigazione DEVE Essere completata senza scalo e senza assistenza.
  • Gli sfidanti devono Rispettare le Norme di sicurezza.

Anno

Sailor Nazionalità Yacht Tempo
Corrente
2005 Bruno Peyron Francia Orange II 50 giorni 16 ore 20 minuti 4 secondi
Precedente
2004 Olivier de Kersauson Francia Geronimo 63 giorni 13 ore 59 minuti 46 secondi
2002 Bruno Peyron Francia Arancione 64 giorni 8 ore 37 minuti 24 secondi
1997 Olivier de Kersauson Francia Sport Elec 71 giorni 14 ore 22 minuti 8 secondi
1995 Robin Knox-Johnston
Peter Blake
Regno Unito
Nuova Zelanda
Enza Nuova Zelanda 74 giorni 22 ore 17 minuti 22 secondi
1994 Bruno Peyron Francia Explorer 79 giorni 6 ore 15 minuti 56 secondi

 Attuali Tentativi

Anno Sailor Nazionalità Yacht Tipo Stato Nota
2009 Franck Cammas Francia Groupama 3 Trimarano Standby
  • Tornando al Brest (Francia) per un piano di partenza, nel gennaio 2010
2009 Pascal Bidégorry Francia Banque Populaire V Trimarano Standby
  • Detentore del record del Nord Atlantico: 3 giorni 15 ore 25 minuti e 48 secondi
  • Detentore del record di distanza in 24 ore: 907,9 nm[

 Tentativi falliti

Anno Sailor Yacht Tipo Nota
2009 Franck Cammas Groupama 3 Trimarano

OuessantDell’Equatore: 5 giorni 15 ore 23 minuti (nuovo record), Ripartiti paratia del Fascio uno poppa, Sud Africa

2008 Franck Cammas Groupama 3 Trimarano Perdita leader di Sottovento float a capovolgersi, Nuova Zelanda
2004 Bruno Peyron Orange II Catamarano Danneggiati Dritta scafo, Capo Verde isole
2004 Bruno Peyron Orange II Catamarano Danneggiati Dritta crashbox, Spagna
2004 Olivier de Kersauson Geronimo Trimarano Danneggiati gennaker, Nord Atlantico
2003 Olivier de Kersauson Geronimo Trimarano Circumnavigazione RAGGIUNTO, record frantumati
2003 Ellen MacArthur Kingfisher II – Ex Arancione Catamarano Rotto l’albero, Sud-Est Isole Kerguelen
2002 Olivier de Kersauson Geronimo Trimarano Danneggiato il timone, Brasil
2002 Bruno Peyron Arancione (Innovation Explorer) Catamarano Danneggiati albero, Ouessant
1998 Tracey Edwards Royal et SunAlliance (ex ENZA) Catamarano Rotto l’albero, i mari del Sud
1996 Olivier de Kersauson Sport-Elec (ex Charal) Trimarano Eccessivo ritardo
1995 Olivier de Kersauson Sport-Elec (ex Charal) Trimarano Extreme weather
1994 Olivier de Kersauson Lyonnaise des Eaux Trimarano Circumnavigazione RAGGIUNTO, record frantumati
1993 Peter Blake E Robin Knox-Johnston ENZA Nuova Zelanda Catamarano Danneggiati scafo, Oceano Indiano
1993 Olivier de Kersauson Charal Trimarano Scafo Danneggiati outrigger, a sud di Città del Capo

Il Trofeo

Il “Trofeo Jules Verne”, posto sotto l’alto patronato del Ministero della Cultura francese, è Stato oggetto di un Ordine Pubblico delle Arti Visive di delega con l’artista americano Thomas Shannon.

La scultura è posta su una base in alluminio pressofuso, in CUI sono incisi i nomi dei velisti Che Hanno vinto il Trofeo. Il Museo della Marina francese Nazionale A Parigi ospita e mantiene il Trofeo. CIASCUNO dei vincitori Riceve una contropartita in miniatura di questo Trofeo, magnetizzato venire Quello originale.

Nel corso di una cerimonia ufficiale, il titolare precedente da il trofeo al vincitore Che Riceve lo scafo e lo DEVE ormeggiare nel campo magnetico.

 

Atlantic Rally for Cruisers ARC

ARC Atlantic Rally for Cruisers

Famoso rally transatlantico annuale con partenza da Las Palmas di Gran Canaria ed arrivo dopo 2.700 miglia nell’isola caraibica di Santa Lucia. Giunto alla 24°edizione (partenza il 22 novembre 2009), vede partecipare oltre 200 imbarcazioni ( da 8,23 mt). Il clima e’ quello di un rally non competitivo, anche se esiste un gruppo con finalita’ agonistiche ( e per tali regolamentato).

Segnaliamo il sito dell’ente organizzatore  www.worldcruising.com e alleghiamo una presentazione in lingua. World Cruising Club organizza eventi formativi oltre ad altri importanti rally. ( vedi sezione eventi del sito)

 

Full Entry List for ARC 2009
30 June 2009

Entries have now closed for this year’s Atlantic Rally for Cruisers (ARC), the 24th edition of this world-famous annual transatlantic rally that has defied the economic doom and gloom yet again. The Rally organisers, World Cruising Club, have now opened a waiting list after accepting 225 entries for the 2009 rally.

Caimen and Mollyhawks' Shadow - ARC08There are 28 countries represented in this year’s event that starts on 22nd November in Las Palmas de Gran Canaria. As befits the largest transocean sailing event, every year the ARC brings together over 200 yachts from all over the world, and is without doubt the most popular way to cross the Atlantic. The destination is the Caribbean island of Saint Lucia, one of the most beautiful in the Lesser Antilles. The 2700 nautical mile passage on the NE tradewind route takes typically takes between 14 and 21 days and the fleet reaches its destination and the finish line in Rodney Bay.

Whilst fundamentally a fun rally for cruising yachts, the ARC does have a more serious Racing Division, run under the auspices of the Royal Ocean Racing Club (RORC). Yachts in the Racing Divisions are not permitted to use their engines for propulsion (unlike the cruisers), although use of autopilots is allowed.

The ARC distinguishes itself by successfully combining racing and cruising yachts with a mix of older and younger participants, all of whom thoroughly enjoy the varied entertainment that is on offer for all ages at both the start and finish ports