Tattica e strategia di regata

Tattica e strategia di regata

tratto dalla sezione appunti del sito www.snipe.it

Alessandro Alberti, oltre che essere un apprezzato tattico e navigatore su barche IMS (ha vinto un Europeo con Bribon) e su monotipi come lo Swan 45, è un cultore della tattica e della strategia di regata. E’ spesso invitato a conferenze sull’argomento ed in una di queste occasioni l’ho conosciuto. Sabato scorso gli ho chiesto se potevo pubblicare per il nostro sito una serie di appunti che ha raccolto in anni di esperienze sui campi di regata.

Questi appunti, nati essenzialmente per le regate con barche a chiglia con numerose persone di equipaggio, sono stati in parte riadattati per le esigenze di una regata corsa su derive.

Introduzione agli appunti su strategia e tattica di regata.

di Alessandro Alberti

Ho intrapreso il difficile compito di analizzare in teoria,  un argomento che richiede fondamentalmente anni e anni di pratica su tutti i campi di regata.
Schematizzare tutte le soluzioni tattiche che si possono presentare durante una regata non è fattibile, diverrebbe un lavoro troppo lungo e complesso, e forse anche noioso.
Cercherò, quindi, di affrontare le situazioni più classiche e significative a livello didattico, dicendo magari, per qualcuno, un sacco di ovvietà. La combinazione di questi schemi elementari porterà, poi, alla gestione di situazioni via via più complesse.
Del resto è mia opinione che più teorie si conoscono e più si tende a fossilizzarsi su schemi acquisiti, o peggio ancora, a perdersi in lunghe elucubrazioni e trascurare il nostro sesto senso, quel intuito e quella sensibilità che sviluppiamo da bambini proprio per sopperire alla mancanza di nozioni.
Certe volte è necessario uscire dagli schemi ed agire d’istinto, a patto, poi, di riconsiderare le scelte in chiave razionale.
Comunque è fuori discussione che per affrontare una competizione a vela siano necessarie una serie quasi infinita di nozioni che spaziano dalla fisica alla meteorologia, dall’idrodinamica all’aerodinamica, dalle tecniche di progettazione alla tecnica dei materiali, fino a campi apparentemente estranei come la gestione delle risorse umane, la gestione logistica, la psicologia, il primo soccorso, ecc…
Negli appunti che seguono, mi soffermerò su alcune regole necessarie a formulare una corretta strategia di regata lasciando ad ognuno il compito di approfondire in merito ad argomenti che dovrò, per motivi spazio, trattare solo superficialmente

Tattica e startegia.doc

Tattica e strategia di regataultima modifica: 2009-11-04T20:50:11+01:00da tabriz2
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento