Batterie di bordo 2

Altre utili informazioni sulle batterie di bordo:

La tensione indica il voltaggio della batteria: E’ di facile intuizione ed espresso in volts. ( es 6,12 24 volts).

La capacita’ e’ un dato per noi piu’ interessante ai fini pratici. Espresso in ampere/ora e’ la quantita’ di energia che la batteria puo’ accumulare.  Tecnicamente e’ misurata  in AmpereOra su una scarica di 10 ore.  In termini pratici questo significa che una batteria di 80 Ah e’ in grado di erogare 8 ampere in 10 ore. Ancora piu’ praticamente se l’assorbimento ad esempio di un frigorifero e’ di 4 ampere/ora , lo stesso potra’ funzionare ( e da solo) fino a 20 ore.

Altro aspetto e’ la valutazione dei cicli di carica e scarica, indica le volte in cui una batteria e’ scaricata dal 100% al 20%. Questo e’ legato al tipo di batteria scelta : Quelle tipicamente automobilistiche per natura  sopportano minori cicli di carica/scarica all’80% e quindi durano di meno, pur garantendo buono spunto ( per l’avviamento). Quelle marine progettate per cicli di scarica al 50% garantiscono maggiori cicli di carica e scarica ( quindi piu’ durata) e allo stesso tempo buono spunto. Comunque evitiamo cicli completi di scarica/carica (specie durante l’inverno) e potremmo veder raddoppiata la vita delle nostre batterie.

In merito allo spunto va valutato il valore dello stesso nella batteria in funzione delle necessita’ richieste dal vostro motore. ( dato espresso in ampere  A ).

La temperatura  dell’ambiente ha la sua incidenza sulla capacita’e durata  delle vostre batterie. Tenendo un valore medio di utilizzo di 25°, temperature al di sotto dei zero gradi riducono anche del 30% la capacita’, cosi’ come temperature di 30-35 gradi possono ridurre la durata anche del 40%. Questo spiega la variabilita’ della vita di ogni batteria.

Batterie di bordo 2ultima modifica: 2009-02-08T10:48:00+01:00da tabriz2
Reposta per primo quest’articolo