scadenziario nautico

Scadenziario Nautico

 

    Un interessante articolo relativo a tutto Quello che puo ‘scadere nel tratto da un’imbarcazione www.nautica.it 

 

    

*       LICENZA DI NAVIGAZIONE
Non è soggetta a Visto periodico. Quanto previsto dal secondo Codice della nautica essa va sostituita Quando cambia l’ufficio di iscrizione, le caratteristiche tecniche, il motore (per le unità con motore entrobordo) e l’abilitazione alla navigazione.

 

*       CERTIFICATO DI SICUREZZA
Il certificato di sicurezza, per le nuove unità – con marchio CE – Appartenenti alle categorie C e D e per quelle costruite in base alla legge 50/1971 Abilitate alla navigazione fino a Dalla Costa 6 miglia, ha una validità di 10 anni.

 

Per le unità marcatura CE con, delle categorie A e B e per quelle costruite con i Criteri della legge 50/1971 La validità del certificato è invece di otto anni. Per Entrambe le tipologie di unità le visite Periodiche devono Essere EFFETTUATE ogni 5 anni, ma possono Essere fatte anche prima della scadenza.

 

*       LA PATENTE NAUTICA
La Patente Nautica Ha una validità di 10 anni, Dalla data del rilascio o del Rinnovo, Il Periodo è ridotto ad anni cinque per Coloro Che Hanno superato il 60 ° anno di età. La patente scaduta PUÒ Essere rinnovata In qualsiasi momento presso l’Ufficio Marittimo o quella Provinciale (ex MCTC) Che l’ha rilasciato, senza tener Conto dati della di scadenza. La patente PUÒ Essere rinnovata anche prima della scadenza.
Il bollo annuale è Stato abrogato Dalla Legge n. 488 del 23.12.1999 (Finanziaria 2000).

 

*       LICENZA DI ESERCIZIO RADIOELETTRICO
Le unità da diporto Che Hanno a bordo una stazione radio-ricevente VHF, Devono Essere munite della licenza di esercizio Rtf Che non è soggetta a scadenza e non DEVE Essere bollata. A bordo, ove l’apparato Venga utilizzato per corrispondenza pubblica DEVE Essere Tenuto copia del contratto con la concessionaria (Telemar o I.T.S. – Servisi exTelecom Marittimi e Satellitari). Nei casi di uso dell’apparto SOLO PER Soccorso DEVE Essere Tenuta La Dichiarazione di assunzione diretta della responsabilità del Funzionamento dell’apparato (la copia DEVE Essere inviata al competente Ispettorato Regionale per le Comunicazioni).

 

*       CERTIFICATO DI Limitato RADIOTELEFONISTA
Non è soggetto uno Né revisione a scadenza e non DEVE Essere bollato. Il Certificato Limitato di radiotelefonista, valido per le navi (anche unità da diporto) di Stazza lorda fino a 150 tonnellate e AVENTI stazioni di potenza non superiore ai 60 W, previsto dal DM 10.8.65 e D.M. 2.1.70, SI PUÒ Ottenere senza esame Presentando una domanda su carta da bollo da Euro 14,62 all’Ispettorato Territoriale Regionale di Competenza del Ministero delle Comunicazioni, corredata da:

 

grazie foto formato tessera, DI CUI una autenticata (se la domanda è inviata per posta va autenticata anche la firma sulla domanda Stessa);
versamento di Euro 0,52 su c / c. n. 11026010 intestato alla Direzione Provinciale del Ministero delle Comunicazioni di Viterbo con causale: versamento canone per concessioni radioelettriche uno uso privato;
una marca da bollo da Euro 10,33 da applicare sul certificato.

 

*       Razzi
Controllare sulla confezione la scadenza, si ricorda Che ESSI Hanno 4 anni di validità. I vecchi segnali VANNO restituiti al Fornitore.

 

*       TABELLE DI DEVIAZIONE
Le imbarcazioni da diporto Che navigano a distanza superiore alle sei miglia Dalla Costa devono Essere munite della tabella delle deviazioni. Esse non sono soggette a scadenza e non Pertanto VANNO rinnovate in occasione del Rinnovo del certificato di sicurezza.

 

*       ZATTERA DI SALVATAGGIO
Zattere Le nuove, secondo le previsioni del regolamento n.219 del 12 agosto 2002, VANNO sottoposte uno Controlli periodici Ogni 2 anni e ogni 5 anni ad una visita di revisione speciale da parte del fabbricante o da una ditta dallo stesso Autorizzata.

 

Attenzione: Attenzione: Le Vecchie Zattere, cioè quelle confor al dm 13.12.1977, devono Essere sottoposte uno speciale visita nel corso del 2004, come previsto dal citato regolamento n. 219. Il provvedimento dispone, infatti, Che Le Vecchie Zattere “devono Essere sottoposte ad una visita

Inverter

Inverter

Strumento molto utile in barca. Permette di trasformare la corrente delle batterie ( 12 o 24 V) in 220V. Esistono 2 tipi di inverter, ad onda sinusoidale pura o modificata. Il primo produce una tensione ugale a quella della rete e quindi permette l’alimentazione di qualsiasi tipo di apparecchiatura. Il secondo ( onda sinusoidale modificata) e’ adatto all’alimentazione di tv, telefonini, computer, ma non motori, compressori o frigoriferi. Differente anche il costo che nel caso di inverter ad onda pura e’ decisamente superiore. Nella scelta valutate una potenza adeguata ai possibili utilizzi ( consiglio almeno 800-1000 w).

Adriatico vol.1 e vol.2

Adriatico vol.1 e vol.2

Volete navigare nelle acque Croate? Non potete perdervi i due volumi di Piero Magnabosco Edizioni Magnamare.

Volume 1 ideale completamento del portolano 777. Edito nel 2005, 584 pagine con oltre 700 foto che parlano e illustrano la costa dell’Istria e della Dalmazia. Il costo e’ di 47 euro.

Volume 2 continua la navigazione nelle isole del Quarnaro e del Golfo di Fiume. Lussino, Cherso, Sansego, Unie, Asinello, San Pietro dei Nembi e le Canidole. 262 pagine. Edizione 2007, 45 euro.

www.magnamare.com

batterie di bordo

Quali batterie a bordo?

La scelta delle batterie di bordo e’molto importante. Scegliamole tra le marche note. Sottomarche spesso denotano non buona qualita’, prestazioni mediocri e limitata durata.

A seconda del suo utilizzo vanno scelti modelli diversi: per l’avviamento dobbiamo prevedere modelli con  elevata’ capacita’ di spunto, mentre per i servizi importate e’ la capacita’ a sostenere molti cicli di carica e scarica.

Scegliamo modelli privi di manutenzione, con protezione contro i danni da scintille e con coperchio sigillato in grado di impedire fuoriuscita di vapori e liquidi ( anche in caso di forti inclinazioni).

La durata e’ legata alle modalita’ di utilizzo e stress, comunque in termini generali la loro vita media e’ stimabile  dai 3 ai 5 anni. Doppia la vita media per i modelli al gel  ( adatti pero’ solo ai servizi).