Manutenzione del tender e del fuoribordo

La manutenzione del tender e del fuoribordo

 

 

Semplici operazioni e ½ oretta di lavoro per mantenere in ordine il nostro tender e il fuoribordo.

Il tender va semplicemente sciacquato con acqua dolce. Se usiamo un detergente delicato ( non aggressivo o abrasivo ) possiamo togliere macchie e residui oleosi che si sono formati durante l’estate. Lasciamolo asciugare molto bene, sgonfiamolo e pieghiamolo con cura . Poi dentro il suo sacco che lasceremo aperto per far circolare un po’ di aria.

Il motore richiede qualche cura in piu’: Togliamo l’elica , e accendiamo il motore dentro un bidone di acqua dolce. Facciamolo girare per qualche minuto , poi chiudiamo la valvola del carburante e lasciamolo spegnere. Svuotiamo completamente il serbatoio per evitare depositi.

Sciacquiamolo con acqua dolce, poi togliamo la protezione superiore e lubrifichiamo con prodotto anticorrosione i contatti e le parti interne metalliche. Lubrifichiamo con grasso le viti della staffa di poppa, la maniglia del timone e la spina di  sblocco ribaltamento, la vite di regolamento dell’attrito  e l’asse dell’elica.

Leggendo la modalita’ nel libretto istruzioni ricordiamoci 1 volta all’anno o ogni 100 ore di funzionamento di sostituire l’olio della scatola ingranaggi. E’ operazione semplice che potete fare da soli. Controlliamo lo stato dell’anodo anticorrosione. Chiudiamo il coperchio e diamo al motore una veloce passata di cera.

Conserviamolo meglio verticalmente, e, se orizzontalmente, mai con la scatola degli ingranaggi piu’ in alto del blocco motore ( evitando che l’acqua rimasta nei condotti possa penetrare nei cilindri).

Manutenzione del tender e del fuoribordoultima modifica: 2008-11-28T22:14:34+01:00da tabriz2
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento